• +39.347.306.86.13
  • leodimpo@hotmail.com

Archivio dei tag marina militare

Palombari della Marina Militare e Fias, un’importante novità dal mondo civile

Si è svolta presso la base del Raggruppamento Subacquei e Incursori “Teseo Tesei” di Le Grazie (SP), la rituale cerimonia di conferimento del brevetto ai neo-palombari della Marina Militare.

Share Button

Ancora disperso il sottomarino argentino “San Juan”

Sono passati quasi 6 giorni da quando mercoledì scorso il portavoce della Marina argentina Enrique Balbi comunicava al mondo che il loro sottomarino “San Juan”, partito dalla base navale di Ushuaia, per dirigersi a quella del Mar de la Plata, era disperso nell’Atlantico Meridionale.

Share Button

Corso/Seminario “Giornalismo e subacqueo”.


A Lerici, il primo corso/seminario di “Giornalismo e subacquea”.

Si terrà il 16 aprile 2016 dalle ore 09:30 presso sala Consiliare del Comune, e fornisce 4 crediti formativi per giornalisti – Aperto a tutti – Cercherà di fornire una maggiore competenza e conoscenza per un’informazione di qualità.

Share Button

il Vespucci e il paradosso della Nave di Teseo.

Conoscete il paradosso di Teseo?

Share Button

Scuttling: good practise?

Quanti di voi conoscono la pratica dello “scuttling”?

Calmi calmi, non è un nuovo sport “estremo”, nemmeno una perversione sessuale, lo “scuttling” è l’autoaffondamento volontario di imbarcazioni.

Share Button

Sbarcano a Bolzano i Palombari della Marina Militare.

leo2Si svolgerà sabato 24 ottobre alle ore 09:30 nella sala di rappresentanza del Comune di Bolzano, in vicolo Gumer 7, il convegno promosso da H2O dal titolo, “Uomini e parole dal fondo” dedicato quest’anno al mondo dei Palombari della Marina Militare.

Parteciperanno Leonardo D’Imporzano, giornalista “embedded”, autore di “PALOMBiRO. Pagine dal fondo”, Fabio Vitale, storico della subacquea, autore di “PALOMBARI” e il C.F. Giampaolo Trucco, ufficiale del Comando Subacqueo ed Incursori.

Share Button

Navigazione al tramonto

Quando si naviga, sulle navi militari, ci sono dei precisi tempi nei quali viene scandita la giornata, turni di guardia durante i quali tutto l’equipaggio “ruota” al fine di fare il proprio turno di lavoro al giorno.
Io ero per un caso fortuito, come sempre, imbarcato da civile su una nave militare.

Share Button