• +39.347.306.86.13
  • leodimpo@hotmail.com

Bio

Sono nato sul mare (La Spezia) sotto il segno dei Pesci il 19 marzo del 1982 e vivo alle Cinque Terre, precisamente a Manarola.

Giornalista free-lance, sono iscritto all’ordine regionale della Liguria dal 2010 e sono socio dell’UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici) e dell’AIPS (Association Internationale de la Presse Sportive) con un passato da studente in medicina a cui affianco la qualifica di tecnico iperbarico.

A soli 19 anni vengo nominato Consigliere d’Amministrazione presso il Museo del Castello di Lerici, carica che ho ricoperto per un quinquennio e al suo scadere, divento per un anno referente alle Attività Culturali per il Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Nasce così la mia passione per l’organizzazione degli eventi culturali, che corre di pari passo a quella per il mare.

Dopo essere partito dal nuoto e aver attraversato molteplici sport con ottimi risultati sportivi, torno al mare dapprima con la vela e poi con l’apnea e la subacquea.

Nel 2008 realizzo la miglior prestazione mondiale nell’apnea estrema under ice. Percorrendo 43 metri nella disciplina della apnea lineare senza pinne. (eseguita con regole e giudici AIDA).

Incomincio quindi ad occuparmi di ricerche medico-scientifiche in ambito iperbarico e subacqueo con la collaborazione di alcuni Centri Iperbarici ed Università italiane, sia come cavia che come ricercatore, coinvolgendo anche l’associazione da me creata e presieduta “5 Terre Academy”.

Un’associazione nata dapprima come portale web di promozione turistica delle Cinque Terre e dei suoi fondali, che raccoglie il Premio Pelagos 2008 come “miglior sito web del settore” diventa poi un’equipe per la preparazione del primato mondiale per poi sfociare nel campo della ricerca scientifica, ottenendo il riconoscimento dal MIUR come centro ricerche e dalla Regione Liguria come associazione ambientalista. Ha sottoscritto la Carta di Feltre, Countdown2012, aderisce alla rete dell’Ocean Day e alla rete europea delle associazioni ambientaliste “Ocean2012” attive per l’approvazione di una legge europea più ecosostenibile per la pesca.

Negli anni arrivo ad essere autore di diverse comunicazioni a Congressi del settore e vincendo il “Jury Award” (2009) e il “Primo Premio” (2010) all’ “International Project Competition on Underwater Research” organizzato dall’Università di Cipro.

Nel 2010 effettuo la rilevazione cardiaca (ad oggi) più profonda, compiendo la misurazione su un apneista a -126,7m, superando per primi la quota dei -100m, con un ecg-holter-underwater messo a punto dall’equipe di “5 Terre Academy”.

Durante tutto questi anni avvio una collaborazione continuativa con alcune riviste italiane di subacquea, in particolare la storica “Mondo Sommerso” e “PescareAPNEA”, di cui seguo tutta l’avventura dal primo all’ultimo numero, attivando nel frattempo collaborazioni anche con “Alp”, “Sportweek”, “PescareMARE”, “Nereus” (quest’ultima unica rivista Svizzera di subacquea). Totalizzando ad oggi oltre 300 articoli per riviste cartacee che spaziano dalla medicina, alla biologia, alle interviste ai campioni, passando anche per inchieste di cronaca come gli incidenti da elica e la sicurezza nelle immersioni.

Diventando poi la “voce” della subacquea sulle pagine sportive più ambite: quelle rosa della Gazzetta dello Sport, gestendo il  blog “Senza Respiro”.

Nel 2010 esce il mio primo libro: “L’orecchio del subacqueo” edito da IRECO.

Ricopro poi per il biennio 2010-2011 il ruolo di presidente di AIDA Italia, diventando nel 2011 anche Giudice Internazionale AIDA e partecipando in tal ruolo a due edizioni dei Campionati Mondiali AIDA.

Nel 2012 divento giudice anche per la FIPSAS ed esce il mio secondo libro, “Le Cinque Terre con le pinne” edito dall’Editoriale Magenes.

Frequento il dodicesimo corso FNSI-Min.Difesa per giornalisti in teatri operativi e aree di crisi.

Nel 2013 chiedo ed ottengo dallo Stato Maggiore della Marina Militare (primo in assoluto) l’opportunità di poter seguire da giornalista “embedded” tutto il Corso Ordinario Palombari della Marina Militare Italiana presso il Comando Subacqueo ed Incursore (Com.Sub.In) di Le Grazie (La Spezia).

Durante l’estate divento “speaker” per la rubrica radiofonica “Sott’Acqua- Speciale attrezzature” di “RTL 102,5 – Guardia Costiera” ed esce il terzo libro, scritto a quattro mani, dal titolo “SubPuntoCom“.

Nel 2014, esce il libro sull’avventura a Comsubin, dal titolo “PALOMBiRO. Pagine dal fondo”, edito da Magenes, continua l’esperienza con la Radio “RTL 102,5 – Guardia Costiera” con la rubrica “Atleti in acqua” e con la partecipazione a “Manutenzione invernale”.

Ad aprile, ho l’opportunità di provare l’emozione del volo parabolico tramite l’Agenzia Spaziale Europea, per un totale di 31 parabole, ovvero 11’22” in totale assenza di gravità.

A settembre ricevo, nell’ambito del Festival Internazionale ImagOrbetello” – Osservare – Impressionare – Sorprendere”, il Premio Speciale per “Uomo di Sport e Cultura. Per il suo impegno nella Promozione e Salvaguardia del Territorio Costiero”.

A Febbraio del 2015, ricevo un diploma di onore al premio “Duilio Marcante. Per significativi contributi alla salvaguarda della vita umana in acqua“della Uisp settore attività subacquee, con la seguente motivazione “Per il suo continuo impegno per la sicurezza nelle attività subacquee attraverso la divulgazione e l’organizzazione di convegni, manifestazioni e pubblicazioni”.

A Marzo 2015, sono docente di giornalismo scientifico al Master di II Livello di Medicina Subacquea ed Iperbarica presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

A Marzo 2016 organizzo una mostra fotosub intitolata “Biodiversity in Liguria”, 21 fotografie dei fondali liguri in esposizione presso la sede dell’Parlamento Europeo di Bruxelles.

Ad aprile organizzo il primo corso di aggiornamento per giornalisti, riconosciuto dall’Ordine su “Giornalismo e subacquea: competenze e conoscenza per un’informazione di qualità”.

A Ottobre sono tra i docenti del Corso sulla Storia dell’Oceanografia promosso dall’INGV e dalla Marina Militare.

A Luglio 2017 sono tra i premiati del 17° Trofeo del Mare “Premio Uomini e Storie” di Pozzallo.

A Dicembre 2017 consegno i brevetti ricreativi ai neo-palombari della Marina Militare, al culmine di un accordo che ho realizzato tra FIAS e Marina Militare per il riconoscimento dei brevetti militari in ambito civile.

Per sapere invece qualcosa di più sui miei articoli o le mie iniziative, vi invito ad andare a leggere le sezioni apposite.

Share Button